Progetto Alike

Tipo Progetto: 
Inizio progetto: 
Marzo, 2016

PROGETTO ALIKE

Se chiudi con i pregiudizi ti si apre un mondo.

 

Il progetto ALIKE è stato finanziato dal Servizio Politiche Sociali e di Parità della Città Metropolitana di Torino ed è realizzato dalla Cooperativa O.R.so. (soggetto capofila) insieme a Educazione Progetto, ACLI, US ACLI, MagazziniOz, nel 2016.

I destinatari sono studenti e studentesse degli Istituti di istruzione secondaria di secondo grado (fascia di età 15/19) di Torino e del territorio della Città metropolitana di Torino, ma anche gli insegnanti, per il quale è stato organizzato un percorso di formazione sul tema pari opportunità. 

 

Partendo dai 4 temi chiave individuati dall'Unione Europea (Diritti, Rappresentatività, Riconoscimento, Rispetto) il progetto ha raggiunto i seguenti scopi: partecipazione dei giovani intorno al tema delle pari opportunità e del contrasto alle discriminazioni, la riflessione circa le ricadute e le interazioni con la quotidianità della discriminazione, l’informazione rispetto alla legislazione in materia di parità di diritti, lo sviluppo della consapevolezza dei principi di pari opportunità, del concetto di prevenzione e contrasto alle discriminazioni.

 

Numerose sono state le attività realizzate con gli studenti: “Articolo 3” seminario/talk show rivolto a singole classi o assemblee di istituto; “Non siamo fatti in serie” laboratorio finalizzato alla realizzazione di una webserie; e i laboratori “Parimenti - strumenti differenti per uguali diritti”.

 

Quest'ultimi sono stati curati direttamente dalle ACLI Provinciali di Torino, con l’aiuto di alcuni professionisti nei settori della musica, del cinema e del teatro.

Attraverso questi laboratori gli studenti coinvolti hanno riflettuto sul tema del contrasto alla discriminazione a partire dalla propria storia personale, sperimentando dinamiche complesse di tipo percettivo e espressivo mettendo in gioco mente e corpo, e sperimentando il potere comunicativo di strumenti e linguaggi diversi per la denuncia di fenomeni discriminatori.

 

PariMenti…attraverso la musica ha approfondito la conoscenza di alcuni strumenti tradizionali appartenenti a diverse culture musicali e sul potenziale espressivo degli strumenti tradizionali; riflettuto su come la musica possa essere uno strumento di dialogo tra le culture, lotta per i diritti, prevenzione di una cultura di discriminazione. Inoltre i ragazzi hanno provato a sperimentare con una pratica collettiva la creazione di testi musicali sui testi della discriminazione.

 

PariMenti…attraverso il cinema ha sviluppato momenti di riflessione a partire dalla visione di filmati, ed in particolare attraverso la visione di spezzoni di film utili per approfondire uno o più ambiti di discriminazione tra razza, genere, età, disabilità, orientamento sessuale, religione; con il  brainstorming e discussione su diritti, stereotipi, diversità, identità; con l’approfondimento su come veicolare un messaggio provocatorio e capace di far riflettere a partire da specifiche scelte di tipo cinematografico (colonna sonora e musiche, sceneggiature, regia).

 

PariMenti…attraverso il teatro ha in particolare: veicolato le emozioni attraverso il corpo: sensazioni, diversità, identità; utilizzato esercizi sensoriali con dinamiche di gruppo, movimenti e atteggiamenti teatrali. Usato la parola: potente mezzo di espressione, per dire la propria identità, per raccontare la propria storia, per denunciare discriminazioni; sperimentato piccole improvvisazioni e analisi di testi brevi.