Torna Utopica...

Spazio: 
Tipo di news: 
Stampa

 

COMUNICATO STAMPA

EVENTO ACLI - UTOPICA 2020  “La città delle persone”

Ritorna l’appuntamento con UTOPICA, la manifestazione organizzata con cadenza biennale dalle Acli di Torino, per dire NO alla città della paura e dei muri, per dire SI ad una città fatta di reti associative vitali, di esperienze concrete, di esperienze di partecipazione per i beni comuni

Una giornata in cui troveranno posto SEMINARI, UNO SPETTACOLO TEATRALE SULL’AMBIENTE, UN CONCERTO SUL TEMA DELLA SALUTE MENTALE E DELL’INCLUSIONE SOCIALE. Si parlerà di città come laboratorio, di prospettive di rilancio di Torino, di spazi e modi per una partecipazione sempre più viva da parte della cittadinanza.

[where and when]

UTOPICA 2020

31 gennaio 2020 ore 14.30-23.30

Casa del Teatro Ragazzi e Giovani - Corso Galileo Ferraris. 266 - Torino

[why]

La riflessione si articolerà intorno al tema dell’impegno sociale e politico nelle nostre “Comunità”, intorno alla necessità di essere cittadini attivi, del vivere la città come spazio di accoglienza/incontro/impegno civico/restituzione. UTOPICA 2020 nasce dalla convinzione che la città debba essere ogni giorno costruita e sviluppata come CASA COMUNE, nella proposta di ecologia integrale su cui Papa Francesco sta fondando il suo Magistero, la Casa Comune come paradigma di giustizia sociale, come luogo da tutelare, come luogo del NOI che ci richiama alla nostra responsabilità di cittadini. La città “casa comune”,– pur se attraversata da fragilità e povertà – può  e deve diventare luogo di opportunità per tutti, in cui valorizzare le capacità delle singole persone, a partire dalle più fragili. Luogo per eccellenza di “esperienza condivisa” in cui dare vita a una forma di “comprensione reciproca” frutto dell’incontro di orizzonti cognitivi, prospettive, posizioni, interessi.   

“Proviamo a rilanciare e a discutere con esperti e opinionisti, la suggestione della città come laboratorio/cantiere/officina, luogo in cui mobilitare le persone, generare antidoti per governare paure e ansie urbane, prevenire discriminazioni e costruire opportunità per chi ha capacità ma ha mano reti o risorse. - afferma Raffaella Dispenza, Presidente delle Acli di Torino Le nostre città sono un concentrato di diversità, a cui c’è il rischio che le persone rispondano con richiesta di chiusura, di muri, di “recinti”, di spazi protetti di riconoscibilità sociale e somiglianza. Noi, continuando a costruire reti concrete di impegno civile e partecipando alle politiche della Città, vogliamo invece trasformare questo concentrato di contraddizioni, di di comunità ferite, di gruppi di persone escluse e deluse, in un LABORATORIO di opportunità per tutti, soprattutto per chi ha meno reti e meno possibilità di partenza.. “

Questa è la visione di città che ogni giorno proviamo a costruire con le esperienze di associazionismo realizzate dalle ACLI, con  i nostri servizi di Patronato e Caf  e con le esperienze di cooperazione sociale che sono nate dal sistema Acli- afferma Raffaella Dispenza, Presidente delle Acli di Torinoa partire da quanto già facciamo in collaborazione con le istituzioni nelle politiche cittadine: di welfare, di promozione giovanile, sportive, di innovazione”.

[what]

Alle ore 14.30 La Presidente delle ACLI di Torino, Raffaella Dispenza, dialogherà con ospiti significativi come il Direttore de La Stampa Maurizio Molinari e la professoressa del Politecnico di Milano Elena Granata, e con istituzioni cittadine che aiuteranno a costruire la visione di “città delle persone” che vogliamo, tra cui il Rettore del Politecnico di Torino Guido Saracco, Luca Davico estensore del Rapporto Rota e il referente del gruppo torinese di Fridays for future. Sarà presente in rappresentanza della Città di Torino la consigliera Barbara Azzarà.

Lo Spettacolo Teatrale  - IL PIANETA LO SALVO IO, di e con Francesco Giorda, alle ore 17.45, si rivolge invece agli adolescenti e ai giovani: esperimenti, sfide e proposte concrete per trovare insieme 101 modi per prendersi cura e proteggere il nostro unico pianeta.

Alle 21 musica d’autore con Alessio Lega, Lega uno dei cantautori più conosciuti della sua generazione e vincitore nel 2019 del Premio Tenco, riporta sul palco il concerto/spettacolo che debuttò il 13 maggio del 2008 a Trieste, nel trentesimo anniversario della Legge Basaglia: “E ti chiamaron matta”. All’inizio degli anni ’70 Gianni Nebbiosi – psicoterapeuta e cantautore –scrisse e registrò le “sei canzoni dei matti”: sei perle che testimoniano l’impegno della musica e della poesia a farsi voce di chi non ha voce. Un’opera d’arte, ma anche un documento inestimabile di quel periodo in cui un grande movimento d’opinione si mosse per portare la liberazione nei manicomi. Questa parte dell’evento si inserisce nel progetto delle ACLI di Torino finanziato dall’associazione Il Bandolo, per combattere lo stigma associato alla salute mentale.

[who]

Utopica è realizzato dalle ACLI di Torino, in collaborazione con tutta la rete ACLI di associazioni affiliate, di associazioni specifiche e professionali, di servizi di patronato e caf e di cooperative sociali nate dall’esperienza ACLI, fra cui Unione Sportiva ACLI Torino, FAP – Federazione Anziani e Pensionati ACLI Torino, Patronato ACLI Torino, ACLI Torino Service Srl (CAF ACLI), Coop. Solidarietà, Coop. Educazione Progetto, Coop. La Bottega, EnAIP Piemonte, Centro Turistico ACLI Torino.

La giornata vedrà la partecipazione e animazione da parte di alcune realtà ACLI che gestiranno spazi interattivi di informazione, ascolto, partecipazione e di presentazione di esperienze di inclusione sociale su diversi temi (disabilità, autonomia, consumi responsabili, ambiente, accoglienza migranti). E’ prevista anche la copertura radio dell’evento con l’Associazione Si può fare (affiliata Acli Torino) che promuove l’autonomia abitativa e lavorativa di giovani con disabilità intellettiva.

UTOPICA EXTRA

Utopica non finisce il 31 gennaio, ma la giornata del 31 passerà il testimone al territorio per una serie di incontri e occasioni di UTOPICA EXTRA in cui continueremo a dialogare e a ragionare insieme su come, da diversi punti di vista, la città possa realmente essere luogo Adi incontro e rigenerazione:

  • 7 febbraio, ore 15,00, quartiere Lingotto, Via Arnaldo da Brescia 16 bis – “IL PIANETA LO SALVIAMO NOI…”, trash challenge, un esperimento di ecologia urbana per ripulire insieme ai cittadini il quartiere e per prendersi cura dei beni comuni
  • 12 febbraio ore 16, a Palazzo Barolo, riflessione e testimonianze sul tema carcere, con la presenza di Paolo Petracca, Presidente delle ACLI di Milano e proiezione cortometraggio La Madre e il suo principe
  • 16 febbraio ore 16, laboratori per famiglie su tematiche ambientali, a Lanzo
  • 21 febbraio ore 20,45, a Venaria: conferenza con Valentino Castellani e concerto Trio La Gatta

 

Tutte le iniziative sono ad ingresso libero.

Info e prenotazioni

Acli di Torino, 011.5712846 -810

torino@acli.it