1° maggio 2016

Spazio: 
Tipo di news: 
Stampa

1° MAGGIO 2016

Anche quest’anno le Acli della Città Metropolitana di Torino aderiscono alla manifestazione per la celebrazione del 1° Maggio, Festa delle lavoratrici e dei lavoratori.

Sarà occasione per ricordarci, ancora una volta, che come Associazione abbiamo scelto di guardare al mondo dal punto di vista del lavoro.

E’ la nostra scelta di campo. Il lavoro fonda la nostra esperienza di associazione.

Lavoro come bene comune; lavoro come via di democrazia e di partecipazione; lavoro dignitoso come luogo di realizzazione dell’essere umano in relazione con la società, con la natura, con le risorse e con i bisogni delle persone; lavoro come via per garantire giustizia attraverso la redistribuzione della ricchezza; lavoro come opportunità di responsabilità sociale; lavoro come orizzonte di speranza e di contribuzione alla custodia ed alla salvaguardia del creato.

Sono tantissime le situazioni del nostro tempo che ci sembrano negare i diversi significati positivi del lavoro; ma come ci siamo ricordati nel recentissimo Congresso Provinciale: “Niente Paura. Con le Acli attraversiamo il cambiamento” è fondamentale per le Acli di oggi, cogliere i segnali di speranza e celebrarli a partire da qui.

E’ con questo spirito che rinnoviamo l’invito a tutti gli aclisti della ns. provincia ed alle loro famiglie a “celebrare” la Festa delle Lavoratrici e dei Lavoratori.

In particolare, come tradizione, aderiremo alla manifestazione torinese, accanto alle organizzazioni sindacali CGIL, CISL e UIL e ad altre associazioni e movimenti della nostra rete.

Sarà il nostro modo di “esserci” e di comunicare che ancora oggi, come da oltre 70 anni, le Acli sono al fianco dei lavoratori di ieri, di oggi e di domani condividendo le fatiche ma anche le gioie e le speranze.

L'appuntamento come ogni anno è 

Domenica 1° maggio 2016 alle ore 9.15

con ritrovo a Torino, in via Po angolo Piazza Vittorio, di fianco al giornalaio.